Subscribe
Share
Search
top

Studio Futuroma

Smartphone dipendenti, ecco quanto usiamo i nostri device

Un sondaggio conferma la tendenza in crescita rispetto allo scorso anno: la metà degli intervistati in America controlla il telefono nel cuore della notte

Occhio pallato, fisso sullo schermo. Sono 9 miliardi, le volte che i telefoni cellulari vengono controllati dai loro possessori in tutto il mondo, quotidianamente. Di giorno, in piena notte, mentre fanno shopping. Sempre, come un riflesso incondizionato.

Deloitte & Touche hanno pubblicato i risultati di un sondaggio che ha coinvolto 53mila persone tra i 18 e i 74 anni in 31 differenti paesi. Niente di nuovo sul fronte ma, come sottolinea ZDNet, si tratta di una conferma che nessuna azienda potrà ignorare, se punta a una maggiore partecipazione dei propri consumatori.

Solo negli Stati Uniti, gli utenti controllano il proprio smartphone 8 miliardi di volte in totale, un milione di volte in più (o il 13% in più) rispetto al 2015. La metà degli intervistati lo controlla nel cuore della notte e il 40% di loro, verifica l’attiva sui social media. Due terzi prende il telefono per controllare entro 15 minuti dal risveglio e i messaggi di testo hanno la priorità su tutto il resto, qualsiasi età abbiano gli intervistati.

Buona la percentuale delle video-chiamate, sfruttate dal 45 per cento degli intervistati. Lo smartphone gioca un ruolo fondamentale durante le compere – risposta affermativa per il 93% degli intervistati – e nella fascia d’età 25-34 anni, è stato utilizzato almeno una volta a settimana per pagare qualcosa. Il 58% invece, ha navigato un sito di e-commerce da mobile.

La tendenza d’uso spasmodico degli smartphone porta con sé una maggiore apertura nei confronti dell’Internet Of Things: il 48% sarebbe degli intervistati sarebbe disposto a pagare i servizi e il 33% che sarebbero disposti a condividere con le aziende i propri dati, a patto di poter scegliere quali.

FONTE: WIRED

Post a Comment