Subscribe
Share
Search
top

Studio Futuroma

Banksy ha aperto un hotel in Palestina

The Walled Off Hotel si trova a Betlemme, si affaccia provocatoriamente sulla barriera tra Israele e la Striscia di Gaza e custodisce al proprio interno decine di opere dello street artist inglese

Provocazione artistica? Certo, ma anche un albergo vero e proprio. A Betlemme, a pochi passi da quella barriera di separazione tra Israele e la Striscia di Gaza su cui spesso aveva lasciato traccia del suo passaggio, Banksy ha inaugurato ufficialmente il suo nuovo progetto: The Walled Off Hotel, una struttura ricettiva che offre ai propri ospiti una delle viste più brutte del Medio Oriente. Ma anche la possibilità di dormire tra le opere di alcuni tra gli street artist più celebri del mondo.

L’hotel propone infatti nove camere personalizzate da Banksy, Sami Musa e Dominique Petrin: sarà dunque possibile addormentarsi sotto il murales che trasforma la guerra tra israeliani e palestinesi in una lotta con i cuscini, o nella stanza super-economica che riproduce le tende militari israeliane, sprovvista di qualsiasi comfort. L’albergo è dotato anche di un museo, di una galleria d’arte e soprattutto di un salotto riservato a quel piano bar tanto caro agli inglesi che governarono la Palestina nella prima metà del Novecento.

Il pianoforte presente nella sala sarà suonato da remoto da artisti di fama mondiale: il concerto inaugurale è stato tenuto da Elton John.

L’idea di inaugurare questa struttura proprio nel 2017, si legge sul sito ufficiale di Banksy, arriva dalla volontà di ricordare il centenario dell’ano in cui “gli inglesi presero il controllo della Palestina e aiutarono a dare il via a un secolo di confusione e di conflitti”. Le porte del Walled Off Hotel si apriranno alla clientela a partire dall’11 marzo e sarà visitabile dalle 11 alle 19.

FONTE: Wired

Post a Comment