Subscribe
Share
Search
top

Studio Futuroma

Google, 2,4 miliardi di euro di multa dall’Unione europea

Dopo le contestazioni arriva la multa per il colosso del tech Usa: ha violato le regole per avvantaggiare il suo servizio Google shopping

La Commissione europea ha multato oggi Google per 2,4 miliardi di euro: l’accusa è di aver infranto le regole dell’antitrust europeo, abusando della propria posizione dominante sul fronte delle ricerche e squilibrando quindi i servizi a disposizione degli utenti per comparare i prezzi.

Risale al 2015 la prima comunicazione di addebito con cui la Ue contestava la posizione dell’azienda in relazione a Google Shopping, con l’accusa di favorire il proprio servizio.
Secondo la commissaria Margrethe Vestager, Google ha creato molti prodotti innovativi per favorire il pubblico, ma la strategia di BigG sui servizi di comparazione dei prezzi non farebbe altrettanto. In altre parole, il suo servizio per lo shopping sarebbe eccessivamente visibile rispetto a servizi analoghi ma rivali, relegati molto più in basso nella ricerca.
Ecco quindi che si configura l’abuso della posizione dominante, a danno della competizione. Quindi, “ciò che ha fatto Google è illegale sotto le leggi dell’antitrust Ue, e ha negato ad altre compagnie la chance di competere e innovare”. La Ue sostiene di essere approdata alla decisione dopo un’attenta rassegna dei documenti di Google e di altri player, oltre che dopo un’indagine comprensiva di una mole enorme di dati sulle ricerche e un’estesa investigazione tra consumatori e attori nei mercati interessati.

FONTE: wired

Post a Comment