Subscribe
Share
Search
top

Studio Futuroma

La nuova sede Bnl romana, unica nel suo genere

Il nuovo centro direzionale realizzato da 5+1AA si inserisce e dialoga con lo stratificato paesaggio urbano della Stazione Tiburtina e diventa un nuovo edificio di rappresentanza per Roma.

Il progetto per la nuova sede direzionale della BNL, si inserisce in un contesto particolare e unico. Unico in quanto la natura del contesto è una stratificazione di infrastrutture che da elemento di separazione tra due significative aree urbane della città di Roma, oggi con la realizzazione della stazione per l’alta velocità assume un nuovo ruolo non solo di servizio ma di “luogo urbano”.
Particolare in quanto l’area su cui insiste il nuovo edificio, per la sua conformazione geometrica e topografica e il suo relativo orientamento, suggerisce di concepire l’edificio secondo il principio del “Giano Bifronte”.

L’edificio prova a dialogare con l’attiguo complesso della Stazione Tiburtina che tra i suoi tratti principali si caratterizza per dimensione e orizzontalità. Il dialogo non deve essere necessariamente diretto, ma fatto di rimandi ora prospettici alle differenti quote della stazione, ora di ruolo (la stratificazione orizzontale) nel nuovo paesaggio urbano.

L’obiettivo che lo studio 5+1AA si è proposto è di rispondere alle esigenze funzionali con un edificio che sia in grado, nella sua autonomia e identità, di appartenere al contesto urbano della Stazione Tiburtina e allo stesso tempo essere rappresentativo per la città di Roma nonchè per il suo utilizzatore. Da queste considerazioni nasce la proposta di un edificio in grado di relazionarsi in maniera differente a nord-ovest con il quartiere Pietralata e a sud-est con il complesso della Stazione Tiburtina.

Post a Comment